close
Lifestyle

Borse mondiali positive quest’ anno

Borse mondiali positive quest’ anno

Lo scorso anno era iniziato con un vero e proprio terremoto che ha visto protagoniste tutte le borse mondiali. Il 2017, invece, pare essere molto più positivo e, almeno per il momento, fa ben sperare tutti gli operatori del settore.

Ovviamente, i complessi equilibri geo-politici internazionali stanno influenzando non poco l’andamento delle borse ma, come accennato anche da investireoggi, il bilancio dei primi mesi dell’anno sembra essere molto positivo. Per comprendere meglio questo trend positivo è possibile seguire questo corso su come investire in borsa ma bisogna anche analizzare caso per caso le varie borse. Wall street, ad esempio, rispetto al precedente anno ha segnato un +6%. Ottime notizie anche dal fronte dell’eurozona: la borsa di Francoforte ha registrato un +9% a dir poco incoraggiante. In vetta alla classifica, però, troviamo Madrid che ha raggiunto addirittura quota +17%. Milano, invece, pur avendo registrato una tendenza positiva come le altre borse appartenenti all’eurozona pare muoversi con molta più cautela. La crescita, infatti, sfiora appena il 6%.

Oltreoceano le cose vanno altrettanto bene. Ad Hong Kong è stato registrato un incremento del 19%, addirittura più grande di quello di Madrid. Tokyo, dal canto suo, sembra fare i conti con una battuta d’arresto che, comunque, ha registrato ancora una volta un trend positivo che, però, non supera il 3,7%.

A questo punto, appare evidente che in tutto il mondo la tendenza è pressoché positiva, a dimostrazione della rinnovata fiducia da parte degli investitori. Come è noto, però, le borse mondiali sono appese ad un filo molto sottile e gli attriti tra Stati Uniti ed Europa potrebbero rischiare di invertire la rotta. Per il momento, comunque, è troppo presto per formulare ipotesi che possano rivelarsi attendibili. Non resta altro da fare, dunque, che prendere atto dei dati incoraggianti registrati nei primi cinque mesi e sperare che questo trend si rafforzi sempre di più in modo tale da dare un nuovo slancio non solo alla finanza ma anche e soprattutto all’economia reale, da troppo tempo ostaggio della crisi economica

Leave a Response