close
Lifestyle

Elettrostimolatore addominale: caratteristiche e funzioni

elettrostimolazione-2

L’elettrostimolatore addominale è uno strumento dedito all’aiuto nell’ottenimento di un petto e addome piatto, con conseguente formazione della tartaruga addominale o comunque definizione muscolare.

Lo strumento è utilizzato sia dagli uomini che dalle donne e deve essere associato ad un movimento fisico giornaliero – seppur minimo – e alimentazione sana: questo per dire che lo strumento da solo non può fare miracoli, ma se utilizzato nella maniera corretta diventa un alleato fondamentale per il proprio corpo.

Elettrostimolatore addominale: che cos’è

I primi elettrostimolatori addominali sono stati concepiti e messi sul mercato a partire dagli anni settanta, con finalità totalmente differenti da quelle di oggi, specializzati nel trattamento di patologie varie. Il loro compito era quello di rafforzare la muscolatura nei pazienti che avevano subito un trauma o per chi non avesse la possibilità di svolgere alcun esercizio.

Il loro utilizzo terapeutico si espande, ben presto, in utilizzo sportivo per il potenziamento dei muscoli dei professionisti in primis e – di conseguenza – di chi svolgeva l’attività solo a livello personale. Lo sviluppo e definizione addominale è molto importante sia per un fattore estetico di base, sia per chi desidera allenare i muscoli del corpo e renderli molto più forti.

Elettrostimolatore addominale: caratteristiche e vantaggi

Le caratteristiche che contraddistinguono un elettrostimolatore addominali è il suo funzionamento a base di piccole scosse elettriche che vengono rilasciate a bassa frequenza attraverso degli elettrodi, che vengono posizionati sui muscoli specifici: queste scosse premettono quindi la contrazione dei muscoli, definendoli e tonificandoli.

I vantaggi nell’utilizzo di questo strumento sono tantissimi, soprattutto perchè si tratta di un prodotto sicuro, certificato e non invasivo. Tra i vantaggi più evidenti, possiamo trovare:

  • Lavora direttamente sui muscoli interessati, escludendo le altre zone del corpo
  • Non comporta i classici dolori posturali che possono emergere successivamente un allenamento intensivo, non corretto
  • E’ un modo per arricchire gli esercizi che vengono svolti in palestra e per perdere meno tempo al conseguimento dell’obiettivo finale
  • Si può utilizzare ovunque, anche sul divano mentre si guarda la televisione o mentre si lavora al computer, in quanto non è richiesto sforzo o luogo adatto
  • Il risultato è sicuro in quanto il lavoro viene effettuato direttamente dall’elettrostimolatore e dagli elettrodi – che devono essere posizionati nella maniera corretta

Gli elettrostimolatori per addominali sono dotati di tecnologie specifiche particolari che permettono una configurazione personalizzata. Infatti è sempre possibile scegliere la velocità, l’intensità e la durata a seconda della necessità personale – andando poi ad aumentare e variare le impostazioni, man mano che si continua con il suo utilizzo.

E’ inoltre ideale per chi ha problemi di movimento – seppur temporaneo – per una continuità dell’allenamento o per fare in modo che i muscoli non diventino molli.

Elettrostimolatore addominale: chi può e chi non può utilizzarlo

L’elettrostimolatore addominale è uno strumento molto sicuro, testato e realizzato con materiali di alta qualità in linea con le norme vigenti attuali. Nonostante questo ci sono alcuni soggetti che non dovrebbero ricorrere al suo utilizzo ed è importante rivolgersi al proprio medico di fiducia, in caso di patologie varie.

Nello specifico, dovrebbe essere evitato da:

  • Donne in stato di gravidanza e durante l’allattamento
  • Bambini
  • Soggetti con patologie cardiache, ipertensione arteriosa, tromboflebite e trombosi
  • Soggetti che riportano ferite e/o cicatrici a livello della parte addominale interessata
  • Soggetti con livelli bassi e alti di epilessia
  • Portatori di pacemaker o dispositivi similari

In tutti gli altri casi non ci sono problemi o controindicazioni per l’utilizzo dello strumento, previa lettura del manuale d’uso ed eventuale – come accennato – parere del proprio medico di fiducia.

Leave a Response