close
Lifestyle

Donne e sciatica. Quello che c’ è da sapere

Donne e sciatica. Quello che c’ è da sapere

Donne e sciatica, un argomento piuttosto comune, soprattutto nelle fasce di età femminili, che contraddistinguono il passaggio da un’età all’altra. Tipicamente si tratta della gravidanza e della menopausa. La sciatica, detta anche sciatalgia, è una sintomatologia, che colpisce particolarmente persone dai 30 ai 50 anni. Si tratta di una sintomatologia dolorosa ed invalidante. Può colpire sia le donne che gli uomini ed è dovuta all’infiammazione di uno dei nervi, che si trovano nella parte inferiore della schiena.

Il dolore che procura il nervo compresso e irritato si propaga dalla schiena e proseguendo lungo tutta la gamba, arriva al piede. Il nervo sciatico è tra i più lunghi che conosciamo. La sua irritazione e infiammazione causa forti fastidi e indebolimenti degli arti e arriva al forte dolore. Come afferma una nota rivista salute.leonardo.it,  sono soprattutto le donne in stato gravidico corrono il rischio di soffrire di sciatica maggiormente degli uomini. La causa del dolore al ginocchio e nervo sciatico è dovuta all’aumento di peso, che va a gravare sulla spina dorsale comprimendo il nervo in questione. Altra causa che può aggravare il dolore in corso è una scorretta calzatura o scarpe con tacchi troppo alti che risultano essere poco adatte.

La cura si avvale di trattamenti fisioterapici, oltre ad antinfiammatori e sedativi per il dolore. Questi ultimi dovranno essere assunti sotto controllo medico, specialmente in gravidanza. Prima di arrivare a lesionare il nervo steso, è bene sottoporsi per circa 6 settimane alle cure del caso. Controlli continui, esami per valutare lo stato del nervo sciatico ed eventuali variazioni sullo stile di vita, sono da ritenersi necessari.

Anche nel caso di aumento ponderale e di vita sedentaria, tipica della donna in menopausa, la sciatica può compromettere la deambulazione e procurare dolore. La cura è compito del medico, così come la diagnosi, ma impacchi di ghiaccio sulle zone doloranti sono in grado di attenuare i sintomi, riducendo l’infiammazione. Analogamente impacchi caldi alternati ai bagni aiutano a distendere i muscoli e quindi ad attutire la compressione del nervo sciatico.

Importante è anche muoversi, senza esagerare con bruschi movimenti. In questo modo si liberano le famose endorfine, che aiutano a diminuire il dolore. Alcune erbe da prendere in erboristeria, come la matricaria e la arctium lappa, intervengono sull’irritazione di ogni muscolo contratto. Il riposo assoluto va evitato, per non aumentare l’intorpidimento degli arti. Opportuno scegliere di stare a letto solo quando il dolore diventa particolarmente forte e tale da non essere sopportato, soprattutto per le donne in dolce attesa.

 

dolore al ginocchio e nervo sciatico

Leave a Response